giovedì 20 dicembre 2012

04.29 AM

A volte capita nella vita di trovarsi davanti al computer alle 04.29AM perché non si riesce a dormire, dopo aver scritto una risposta alla raccomandata del tuo ex datore di lavoro che ti intima con un bellissimo, e molto minaccioso, linguaggio giuridico di riconsegnare entro i "tassativi" 5 giorni tutto il materiale in tuo possesso.
Chiede inoltre, entro i "tassativi" 15 giorni la restituzione di EURO 4.200,00 derivanti da provvigioni anticipate a titolo di bonus e non restituite.
Loro che dovevano pagare ieri, chiaramente si sono astenuti dal farlo, andando incontro alla mia richiesta di interessi legali, che, come posso già prevedere, non mi verranno pagati nemmeno se a chiederlo è la Beata Vergine... Anzi forse non pagheranno nemmeno le fatture precedenti...
Il bello che loro se ne restano con una raccolta di poco inferiore a EURO 1.000.000,00 di cui più della metà in strumenti finanziari e io me ne resto con un bel traliccio dell' enel di traverso dove non batte il sole...
Resto seduto in riva al fiume...

mercoledì 19 dicembre 2012

La vita è fatta di decisioni, scelte, attese. Sta piovendo, la partita è già iniziata, i vestiti sono bagnati e coperti di fango. Qualche colpo l'ho già preso e i primi dolori cominciano a farsi sentire, i primi lividi a formarsi, ma dopotutto la partita è appena agli inizi: 80 minuti sono ancora lunghi.
Oggi sono da solo alla fine del campo, il 15, l'estremo. Devo correre tanto, sudare, soffrire per recuperare tutte le palle vaganti ed evitare il disastro.
La battaglia si svolge a centrocampo, non abbiamo la palla ma la difesa regge. Lo scontro continua e si porta via tutta la difesa. Resto da solo a osservare l'evolversi degli eventi.
Non sono tranquillo, ho il presentimento che presto accadrà qualcosa e, fulmineamente, come se i miei più oscuri timori si fossero realizzati, un solo uomo squarcia la linea di difesa e corre con la palla in mano verso le zolle che custodisco.
La mente comincia a muoversi e contemporaneamente parte anche il corpo. "Come posso fermarlo? Certo che corre veloce per essere così grosso! Cazzo quanto è grosso!"
Intanto le gambe si muovono e corro verso di lui. "Devo correre dritto o portarlo verso la linea? Verso la linea! No, così perdo troppo tempo!"
Intanto sono sempre più vicino, i passi si riducono, l'adrenalina pompa forte e la mente impazzisce. "Lo prendo alto così provo a recuperare anche la palla! No, è troppo più forte di me, devo andare basso, alle caviglie! E se lo manco? Devo provare a spingerlo fuori! Maledizione è troppo veloce! Se non lo stendo va in meta! Qui finisce che mi rompo qualcosa... Che ci sarà per cena? E se recupero palla e vado io in meta? Allora entro alto! No! Basso! Non lo so..."
Ormai siamo vicinissimi, posso vederlo in faccia, vedere il taglio al sopracciglio, il sudore che scioglie il fango dalla faccia e i suoi occhi che fanno trapelare scelte e determinazione.
Ora tocca a me, il tempo dei pensieri è finito, è arrivato il momento di agire. Mi lancio verso di lui ma non so ancora come finirà, l'unica certezza è che sono in volo.

lunedì 5 novembre 2012

Il promotore finanziario...

Cosa vuol dire essere promotore finanziario? Principalmente aiutare le persone a gestire i loro risparmi, gestire informazioni che non hanno nemmeno gli amici più stretti e arrivare sempre ad un risultato positivo anche quando tutto va a rotoli.
Questa è la parte bella del lavoro... Poi c'è tutto il resto... Per prima cosa si parla di professione, quindi bisogna gestire una partita IVA con tutti i costi che ne conseguono, bisogna essere iscritti a un albo, anzi due(anche al RUI) e come se non bastasse bisogna pagare Banca d'Italia e CONSOB per essere "vigilati". Come se un commerciante tutti gli anni andasse dalla guardia di finanza e dicesse:"Vi pago per controllarmi e appena sbaglio qualcosa vi prego di venire a multarmi!". Mi sembra un assurdità tutta italiana...
Poi ci sono i compensi... Il promotore lavora a provvigione, che è più bassa dell'1% dell'importo che il cliente andrà ad investire. Forse leggermente inadeguata visto che l'intermediario guadagna molto di più senza fare niente, e soprattutto senza metterci la faccia.
Ma fin qui tutto bene fino a qualche giorno fa... Il governo ha deciso che essendo il promotore abilitato a istituire pratiche(che poi verranno valutate da uffici che hanno solo questa funzione) per la concessione di mutui, crediti e finanziamenti, deve essere iscritto anche all'albo dei mediatori creditizi, quindi sostenere un altro esame di stato a pagamento(250 euro per testare argomenti già trattati nel primo esame), pagare l'iscrizione al nuovo albo(così siamo a 3!) e stare dietro a tutta la burocrazia che ne consegue, togliendo tempo alle vere necessità dei clienti.
Mah...

sabato 27 ottobre 2012

Benvenuti

Benvenuti a tutti i lettori, amici e colleghi che stanno visualizzando questa pagina.
Il blog è appena nato e necessita ancora di numerose modifiche estetiche ma può iniziare a svolgere la sua funzione anche così...
Questo post serve, oltre che per darvi il benvenuto, per presentarmi con un video realizzato nell'ambito del corso di marketing.
Vorrei ringraziare Maurizio(o il Prof.) per aver proposto questo progetto. Per me è stato un momento di introspezione e riflessione, oltre che un prodotto della mia mente di cui vado particolarmente fiero....
video